Progetto di ricerca iDotto

Descrizione del progetto e finalità

Obiettivo del progetto era la realizzazione di applicazione innovativa per il turista in mobilità, capace di adeguare automaticamente e in tempo reale un commento audio elaborato in base ai suoi comportamenti nello spazio e nel tempo.

A tale scopo è stata sviluppata una metodologia per la composizione dei testi e codificazione di singoli brani, che consentisse un loro assemblaggio dinamico successivo per creare un testo di senso compiuto.

Sono quindi stati sviluppati opportuni moduli software per la costruzione del testo proposto al turista, basati sulla posizione attuale, sulla storia di ascolto precedente e sulle sue preferenze espresse.

La correlazione tra posizione di utente e testo da ascoltare, coerente con i luoghi e monumenti da descrivere, ha comportato la necessità di associare ad ogni singolo brano un’area geografica di competenza, espressa in termini georeferenziazione.

Con la collaborazione di esperti di scienza della comunicazione e professionisti del mondo della cultura il progetto fu completato con la redazione, seconda la metodologia, di testi originali, per un’area pilota.

  • Download da Play Store
  • Download da App Store

Risultati

Con il progetto di ricerca è stato completato il prototipo di una app e la piattaforma tecnologica di servizio per la distribuzione in tempo reale di informazioni geolocalizzate.

Per tutta la durata del progetto, Duel si è avvalsa della collaborazione scientifica del Centro Interdipartimentale Digilab dell’Università la Sapienza di Roma.

Il progetto Dotto per il turismo in mobilità, è stato finanziato dal POR FESR 2007-2013 della Regione Lazio, bando “Innovazione delle piccole e micro imprese”.

fascetta-loghi_def

Sviluppi successivi

Successivamente è stata effettuata l’ingegnerizzazione del prototipo, con lo sviluppo dell’applicazione iDotto, rilasciata per ambienti iOs e Android nel maggio del 2013.

Tutti i diritti di proprietà intellettuale su iDotto, registrati nel gennaio 2010 compresi quelli di copia, modifica e commercializzazione, sono stati ceduti alla società Sisweb nell’ottobre del 2016.

La Sisweb si occupa di tutte le attività di promozione pubblicitaria, marketing e vendita dell’app e del sistema, oltre che allo sviluppo di nuove features e funzionalità.

Guarda il video

Progetto di ricerca JTJ

Descrizione del progetto e finalità

Il progetto Jump traffic Jam (JTJ) era finalizzato alla progettazione, alla realizzazione e alla verifica sperimentale di una nuova architettura di processo dei dati per la produzione in tempo reale di notizie di traffico, elaborate in base a dati dinamici di posizione e profilo utente e generate automaticamente con un linguaggio naturale, per un ascolto tramite app per smartphone in assoluta sicurezza di guida.

Il progetto ha previsto un’attività di ricerca e sviluppo per la creazione di previsioni del traffico a breve e medio termine, da integrare nella nuova architettura e nel processo di produzione e distribuzione di informazioni personalizzate. Il sistema integra informazioni provenienti da fonti istituzionali, provvedendo alla loro verifica e normalizzazione in termini di coerenza di contenuto, di georeferenziazione e sincronizzazione temporale dell’evento.

Risultati

Con il progetto di ricerca è stato realizzato il prototipo di un’app per utenti in mobilità.

Per lo sviluppo del sistema, Duel si è avvalsa della collaborazione scientifica di tre dipartimenti dell’Università la Sapienza di Roma (Digilab; Dipartimento di Ingegneria Informatica, Automatica e Gestionale; Centro di Ricerca per il Trasporto e la Logistica).

Il progetto JTJ – Piattaforma per servizi informativi per la mobilità individuale, è stato finanziato dal POR-FESR 2007-2013 della Regione Lazio, bando “CO-RESEARCH, R&S in collaborazione con PMI del Lazio”.

fascetta-loghi_def

Sviluppi successivi

Successivamente, Duel ha provveduto all’ingegnerizzazione del prototipo, sviluppando l’app Spy Traffic, rilasciata nel dicembre 2015 per il sistema operativo iOs.

Dal 2015, Duel ha altresì provveduto all’estensione funzionale e territoriale del progetto, sviluppando la piattaforma TOV – Traffic Over Voice, oggi oggetto di partnership esclusiva tecnico-commerciale con TomTom®.

Sistema di pubblicità virtuale VIVA

Descrizione del progetto e finalità

La pubblicità virtuale nasce con l’obiettivo di inviare contenuti pubblicitari diversi ad audience diverse durante un evento sportivo. Grazie al know-how specialistico maturato attraverso le pluriennali esperienze di ricerca e innovazione e di creazione di prodotti e servizi per broadcaster internazionali, Duel ha realizzato un sistema che risolve i problemi più ricorrenti nella produzione di pubblicità virtuale durante un evento live.

Il sistema è studiato per inserirsi in un normale ambiente di ripresa televisiva digitale e supporta, con lo stesso hardware, un numero virtualmente illimitato di telecamere SD o HD.

Gli obiettivi del progetto di ricerca sono stati:

  • l’ottimizzazione del modello di calibrazione delle ottiche, la semplificazione e la riduzione drastiche dei tempi per le procedure e i calcoli connessi alla creazione dei modelli stessi;
  • la semplificazione delle procedure e la riduzione dei tempi di set up sul campo, al fine di consentirne l’uso da parte degli operatori di ripresa (addetti alle telecamere) senza supporto di personale specializzato;
  • la possibilità di inserire nel contesto delle immagini televisive contributi grafici 3D, animazioni e filmati;
  • la possibilità di inserire contributi virtuali su pubblicità reale, esistente nel campo di ripresa, eliminando l’attuale vincolo di inserimento su aree monocromatiche richieste dai sistemi di chroma keying.

Guarda il video

Risultati

Il progetto ha portato a risultati di ricerca di rilevanza internazionale, illustrati nell’articolo scientifico Novel Patterns for Zooming Camera Calibration durante il Convegno internazionale CompIMAGE 2012.

Le attività e i risultati del progetto di ricerca sono stati realizzati con la collaborazione del Dipartimento di Ingegneria Informatica automatica e gestionale dell’Università di Roma La Sapienza.

Il progetto VIVA – Sistema avanzato per pubblicità virtuale tridimensionale, è stato finanziato dal POR-FESR 2007-2013 della Regione Lazio, bando “Progetti esecutivi di RSI delle PMI in forma singola o associata inerenti le frontiere tecnologiche”.

fascetta-loghi_def

Scarica l’articolo
“Novel Patterns for Zooming Camera Calibration”

Sviluppi successivi

Sulla base dei risultati tecnologici conseguiti con lo sviluppo del sistema VIVA, nel biennio 2013-2015 la Duel ha successivamente sviluppato una nuova piattaforma, denominata Rembrandt, che offre la funzionalità unica di produrre i contenuti pubblicitari nell’apparato di ricezione del segnale televisivo.

La personalizzazione dei contenuti, resa possibile dal rendering fatto nel ricevitore del segnale TV, moltiplica così i ricavi dalle affissioni pubblicitarie sul campo.

Rembrandt propone conseguentemente un radicale mutamento del modello di business nel mercato degli spazi pubblicitari a bordo campo, durante gli eventi sportivi trasmessi in live streaming.

Nel 2016 tutti i diritti di proprietà intellettuale su VIVA e Rembrandt, compresi quelli di copia, modifica e commercializzazione, sono stati ceduti alla società Sisweb.

La Sisweb si occupa di tutte le attività di promozione, marketing e vendita del sistema, oltre che di ingegnerizzazione e ulteriore sviluppo funzionale, quale l’implementazione della tecnologia su device mobili.

Sistema di ottimizzazione della consegna delle merci in area metropolitana

POR FESR 2014/2020 – Avviso pubblico “Mobilità sostenibile e intelligente” di cui alla Det. n. G08725 del 29 luglio 2016 – Progetti Integrati

 

Il progetto Duel denominato “Ottimizzazione della consegna delle merci in area metropolitana“,  è stato riconosciuto da Lazio Innova S.p.A. come meritevole di contributo pubblico, vista la sua valenza sociale e innovativa. Il progetto è iniziato nel mese di dicembre 2017, le attività sono state conclue nel mese di gennaio 2019.

Obiettivi del progetto

Scopo del progetto è stato sviluppare una piattaforma di servizio ICT e un assistente virtuale che, utilizzando le informazioni di traffico provenienti da varie fonti e i dati di performance dei mezzi e sofisticati algoritmi di ottimizzazione, permettessero di assistere il conducente e l’azienda di trasporto nell’implementazione di schemi distributivi innovativi, sia mediante la pianificazione dinamica del tragitto e delle consegne sia mediante il monitoraggio intelligente dei mezzi, ai fini dell’ottimizzazione del servizio, in termini di redditività di impresa, riduzione dell’impatto ambientale e beneficio per i residenti e utenti della città.
L’accesso dei conducenti ai servizi è stato reso possibile sia per mezzo di applicazioni web, sia attraverso applicazioni mobili native per le piattaforme iOS e Android, che possono essere installate negli smartphone dei conducenti ed eventualmente interfacciarsi con il CAN Bus del mezzo per l’acquisizione di dati utili al calcolo delle performance.
Per le flotte più grandi, è stato reso disponibile un dispositivo dedicato, sviluppato sulla piattaforma hardware TomTom Bridge, che può essere montato a bordo del mezzo ed interfacciarsi con il CAN Bus ed eventuali dispositivi NFC (Near Field Communication) per l’identificazione del conducente.

Caratteristiche innovative del progetto

Il progetto si proponeva di sviluppare servizi complementari a quelli offerti dai sistemi tradizionali di fleet management, dedicati all’assistenza al conducente durante l’espletamento della missione e all’ottimizzazione delle sue performance piuttosto che alla gestione della flotta nel suo complesso.
Il sistema è infatti disegnato in modo da offrire le proprie funzionalità sia direttamente, per mezzo di interfacce grafiche accessibili da browser e applicazioni per dispositivi mobili, sia ad altre applicazioni, per mezzo di opportune API, agnostiche rispetto al linguaggio di programmazione utilizzato, che ne rendano possibile l’integrazione con le infrastrutture di terze parti.
La piattaforma di servizio realizzata propone un cambio di paradigma rispetto ai sistemi esistenti nei riguardi della pianificazione delle missioni dei mezzi di trasporto, passando da una pianificazione basata su informazioni statiche a una basata su informazioni dinamiche aggiornate in tempo reale sull’aspetto più importante che determina l’efficienza del servizio di distribuzione: il traffico delle grandi aree urbane.
Un altro elemento di originalità del progetto è l’utilizzo di un assistente virtuale, ossia un sistema software che segue il conducente durante il suo percorso, informandolo sulla situazione del traffico, sui prossimi step del piano di consegna e su ogni altro evento di interesse, utilizzando messaggi vocali, per ovvie ragioni di sicurezza.
Il sistema proposto, infine, consente all’azienda di misurare le performance dei conducenti e dei mezzi, mediante l’acquisizione dei dati necessari dal dispositivo mobile e dal CAN Bus del mezzo, con cui si interfaccia mediante convertitori OBD-Bluetooth e l’elaborazione di essi per ottenere sia informazioni in tempo reale, ad esempio sulle emissioni e sui consumi, sia informazioni più complesse, risultato dell’elaborazione dei dati dell’intera missione oppure di un
certo numero di missioni.
Tali informazioni sono rese disponibili per mezzo di report e cruscotti resi disponibili dalle interfacce della piattaforma.
In questo contesto il progetto propone di inserire un sistema di gestione della flotta di veicoli merci intelligente che, attraverso l’impiego della tecnologia, sia in grado di porre una soluzione ai problemi di logistica urbana.

Test del progetto e risultati

Duel ha condotto la fase di test della piattaforma e dei servizi da questa erogati, in collaborazione con due aziende del settore.
Per i test, sono stati installati a bordo di quattro veicoli, dispositivi TomTom® Bridge.
Dopo aver inserito sulla piattaforma web di servizio le destinazioni desiderate, i dispositivi provvedevano all’elaborazione per i conducenti, in tempo reale, del piano di consegna con il percorso più efficiente da seguire.
Il sistema di pianificazione ha permesso al conducente di seguire sempre il percorso ritenuto ottimale, tenendo conto del traffico cittadino e delle finestre temporali.
Durante l’esecuzione del piano di consegne, il conducente veniva allertato in modo proattivo, in caso di problemi di traffico e viabilità, e consigliato per una nuova pianificazione, qualora essa si riveli vantaggiosa rispetto a quella iniziale.

A bordo del veicolo sono stati installati anche dispositivi di diagnostica sulla porta OBD, che hanno misurato le performance del mezzo in termini di tempo risparmiato e carburante consumato, relazionati al comportamento del conducente.
Entrambe le aziende hanno risposto positivamente agli incoraggianti risultati conseguenti all’utilizzo dei dispositivi.

Sviluppi successivi

Sulla base dei risultati tecnologici conseguiti la Duel ha successivamente industrializzato la nuova piattaforma, sotto il nome di Urban Logistics.

blocco_loghi_fse-iloveimg-resized