Centri nazionali informazioni sul traffico


Responsabilità e obiettivi

L’acquisizione, la catalogazione e la distribuzione verso enti, aziende e cittadini di dati e informazioni, relative a eventi di viabilità e transitabilità stradale, è l’obiettivo principale di un Traffic Information Center Nazionale (TIC). Questo obiettivo spesso si estende fino a comprendere eventi del trasporto marittimo, aereo e ferroviario.

Un evento che causi disagi o riduzione della mobilità sul territorio è un fenomeno dalla durata indeterminata. Viene rilevato da diversi possibili “attori” (cittadino, Polizia locale, Polizia stradale, mezzi di soccorso) e aggiornato secondo tempistiche legate alla dinamica evolutiva dell’evento.

Arrivano così al TIC dati e informazioni sovrapposti, e con formati diversi, fino al termine dell’evento.

È evidente come questo quadro si complichi ulteriormente in presenza di eventi vicini in termini spaziali o temporali, o ancora quando l’evento abbia un impatto territoriale progressivo.

In questi ultimi casi, il TIC deve comprendere a quale evento si riferiscano le informazioni ricevute dai diversi operatori presenti sul luogo dell’evento, o quale sia la corretta sequenza temporale degli accadimenti, che si susseguono nell’evento in base alle informazioni inviate da operatori diversi in momenti diversi.

Duel: una proposta tecnologica per gestire situazioni complesse

Le piattaforme IMA e Traffic Over Voice utilizzano un sistema esperto per rispondere in modo efficace ad ogni esigenza dei TIC.


L’attività di anomaly detection dei dati e delle informazioni viene demandata a un sistema esperto, secondo regole definite, in accordo con i responsabili del TIC e gli addetti alla sicurezza sul territorio.

La piattaforma IMA adotta il nuovo Dizionario DATEX II, secondo le disposizioni della Commissione Europea, che offre un’ampia possibilità di descrizione dell’evento e ne semplifica la geo-referenziazione.

IMA consente inoltre un uso contemporaneo di grafi stradali diversi e grafi dei mezzi di trasporto e semplifica la correlazione tra eventi di viabilità e l’impatto che essi hanno sui servizi di trasporto.

La conversione automatizzata del formato delle informazioni, per i diversi canali di distribuzione (testo, voce e video) con l’elaborazione e l’invio sincronizzati, avviene secondo regole assegnate a un sistema esperto, ad uso dei diversi utilizzatori: enti locali della P.A., altri TIC nazionali, TIC regionali, radio, TV, cittadini.

Infine il servizio della piattaforma Traffic Over Voice elabora in tempo reale grandi volumi di FCD, riferiti anche a strade cittadine e disponibili nei maggiori paesi occidentali. Genera, inoltre, informazioni o alert di traffico, integrate nel database e gestite in modo coerente con gli altri eventi rilevati sul territorio.

Realizzazioni

Realizzazione del nuovo sistema informativo del CCISS presso il Ministero dei Trasporti

Per il Centro Coordinamento Informazioni Sicurezza Stradale, Duel ha sviluppato e personalizzato moduli software della piattaforma di infomobilità IMA, con integrazione in ambiente Oracle. Siamo inoltre responsabili delle attività di amministrazione e manutenzione tecnica ed evolutiva della piattaforma.

Per il CCISS Duel ha anche progettato, installato e curato l’allestimento di uno studio televisivo e radiofonico, per trasmissioni broadcast.

Migrazione a DATEX II

Duel ha fornito i servizi per la migrazione del sistema informativo del CCISS allo standard Datex II, dizionario per la descrizione di eventi di mobilità, raccomandato dalla Comunità Europea a tutti gli enti responsabili della diffusione di informazioni che abbiamo un impatto sulla sicurezza stradale.