Piattaforma di servizio per TIC

La piattaforma di servizio per Traffic Information Center (TIC ) supporta gli operatori deputati al monitoraggio e servizi di informazione per l’ottimizzazione e la sicurezza della mobilità dei cittadini su mezzi di trasporto privato e pubblico.

La piattaforma offre tutti i servizi necessari per la gestione di dati di traffico provenienti da floating car data, sensori e fonti tradizionali. Acquisisce, elabora e distribuisce dati e informazioni di traffico in modalità multicanale e multimodale. La piattaforma è basata su standard Datex II e utilizza metodi di conversione, per mantenere la compatibilità con i sistemi legacy.

Caratteristiche fondamentali Piattaforma di servizio per TIC

  • Raccolta dei dati – Avviene tramite l’acquisizione di dati di traffico dai maggiori provider del mercato (TomTom, HERE), la rilevazione dei dati dai sensori dei sistemi installati sul territorio e l’acquisizione eventi di viabilità e tradizionale di altri operatori della mobilità, quali Aci, concessionarie autostradali, Centri regionali. Inoltre, viene effettuato un inserimento manuale da parte degli operatori di altre informazioni (incidenti, cantieri, eventi). I dati vengono memorizzati nel database in formato nativo.
  • Elaborazione e gestione delle informazioni – La Piattaforma di servizio per TIC provvede a generare informazioni di sintesi e a fornire dati di supporto alle decisioni. L’elaborazione delle informazioni prevede la selezione e il raggruppamento di eventi provenienti da diverse fonti, con rilevazione di anomalie o duplicati, e la loro risoluzione automatica o manuale.
  • Pubblicazione delle informazioni – Si esplica attraverso una distribuzione di dati e informazioni multicanale e multimediale sia direttamente verso i cittadini che mediata dai diversi operatori della comunicazione. La distribuzione è automatica, prodotta secondo il profilo di audience, aggiornata in tempo reale o secondo le esigenze del palinsesto dell’operatore.

Per la pubblicazione delle informazioni, la piattaforma dispone di adattatori, convertitori di protocollo e moduli software. Questi permettono di acquisire e distribuire in modo automatico le informazioni verso i viaggiatori su diversi canali per una comunicazione multicanale (telefonia mobile, canali televisivi, digitale satellitare e terrestre, teletext, internet), e multimediale adattando i formati (testo, audio, video) ai mezzi con cui l’informazione è ricevuta o trasmessa.

Caratteristiche della Piattaforma di servizio per TIC

Formato nativo per gli eventi e i dati

La piattaforma riceve e memorizza le informazioni nel loro formato nativo, per evitare perdite di informazioni causate dalla conversione.

Processo di elaborazione dei dati basato su regole

Tutti i processi di elaborazione dei dati sono basati su regole, quindi è possibile adattarli in modo semplice alle esigenze del cliente.

Multi-tenancy

Può essere usata per servizi multipli. Ad esempio, un TIC nazionale può fornire la piattaforma a diversi TIC regionali, per fare in modo che gli operatori e i servizi possano accedere solo ai dati di propria competenza.

Visualizzazione dello scenario

Le funzioni di visualizzazione si basano su una cartografia del territorio e un database, che contengono informazioni statiche (percorsi, localizzazione di impianti e infrastrutture ecc.) e informazioni dinamiche (dati di traffico in tempo reale, localizzazione di mezzi del TPL, localizzazione di incidenti, cantieri).

Anomaly Detection & Anomaly Resolution

Nel caso in cui uno stesso evento di traffico venga segnalato da autorità cittadine diverse, la piattaforma riconosce in modo automatico eventuali similitudini, accorpa eventi simili e segnala agli operatori eventuali discrepanze.

La piattaforma converte le informazioni in uno standard diverso da quello originale. Uno scenario tipico è la pubblicazione dei dati via radio FM, in cui i dati devono essere forniti in standard RDS-TMC, o su radio digitale, che necessita invece dello standard DAP-TPEG.

Avvisi di mobilità multicanale e multimediale

Adattatori, convertitori di protocollo e moduli software servono ad acquisire e distribuire in modo automatico le informazioni sui diversi canali di comunicazione.

Generazione automatica di eventi e allarmi

Questa caratteristica consente la creazione automatica di eventi di congestione a partire dai dati grezzi forniti da sensori o floating car data. In risposta alle condizioni anomale di traffico, il sistema genera avvisi per segnalare agli utenti-operatori condizioni fuori dall’ordinario, oltre che per permettergli di monitorare con attenzione l’evolversi della situazione.

Esiste una compatibilità con lo scambio dei dati sul traffico tra i singoli enti, le Regioni e il CCISS, come previsto dalla Direttiva per la diffusione degli ITS. I protocolli di scambio dati sul traffico seguono gli standard europei (DATEX II, TMC).